Apre il parco dei tulipani ma solo come esperimento

Il famoso parco dei tulipani Keukenhof ha aperto le sue porte lo scorso weeekend in occasione dell’esperimento voluto dal governo olandese che ha l’obiettivo di riaprire alcune location con restrizioni ben precise.

Questa è stata la prima volta in due anni che il parco ha potuto ricevere nuovamente i visitatori.

L’esperimento fa parte del progetto del governo che ha predisposto un calendario di eventi il cui accesso è subordinato all’effettuazione di un test.

L’esperimento che riguarda il Keukenhof

Questo evento di apertura straordinaria del parco ha registrato il tutto esaurito. Solo 5000 fortunati hanno potuto partecipare. Un numero molto piccolo se si considera che il parco è abituato a ricevere fino a 25000 visitatori al giorno in periodo normale.

Circa l’80% del pubblico di Keukenhof è straniero e questo è il vero problema del parco. Con il blocco e le limitazioni di spostamento anche se il parco dovesse riaprire non riuscirebbe a coprire i costi dal solo turismo interno.

Come funziona l’esperimento

Ogni visitatore del parco ha dovuto sottoporsi ad un test entro 40 ore dall’evento. Una volta ottenuto il test negativo questo viene mostrato all’ingresso del parco e ne è consentito l’accesso.

Il progetto è interamente finanziato dal Ministero della Salute che ha stanziato 925 milioni di euro per i prossimi cinque mesi per finanziare tutti i tipi di eventi di prova. 

Quanto costa tenere il parco chiuso

Il parco non riceverà alcun finanziamento dal governo per il periodo delle chiusure. L’anno scorso il parco ha subito tra 5 e 10 milioni di perdite e quest’anno non sarà molto diverso. 

Forse considerando che il parco è molto grande, la sua grandezza è uguale infatti a quella di 50 campi da calcio, non sarebbe meglio riaprirlo? Dopo tutto è un parco, un luogo aperto! Sempre meglio che andare ad un festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *